Giuseppe Russo è il nuovo Direttore del Centro Einaudi

Il Presidente e il Comitato Direttivo ringraziano il consigliere Giuseppe Russo per la disponibilità ad assumere l’incarico di Direttore, certi che con lui proseguirà lo sforzo del Centro di approfondimento del pensiero liberale e di partecipazione alle grandi issue del dibattito politico contemporaneo.


Read More...

Il bilancio delle risorse per il Piemonte

La ricerca, svolta dal Centro Einaudi in collaborazione con la Camera di Commercio di Torino, si propone come uno strumento conoscitivo utile rispetto all'assunzione di scelte allocative strategiche sul territorio torinese e piemontese. Presentazione il 10 settembre. Locandina    


Read More...

Bando progetto europeo REScEU

È disponibile online il bando per 3 assegni di ricerca della durata di 24 mesi per la collaborazione ad attività di ricerca nell'area scientifico-disciplinare delle scienze politiche e sociali nell'ambito del progetto REScEU (Reconciling Economic and Social Europe: Values, Ideas and Politics), coordinato da Maurizio Ferrera e premiato dall'European Research Council. Scadenza 3 settembre 2014.
Bando
Call
           


Read More...

Primo Rapporto "Giorgio Rota" su Napoli

Ci vuole una terra per vedere il mare è il titolo del primo Rapporto "Giorgio Rota" su Napoli, presentato all'Unione Industriali di Napoli.


Read More...

Desert as a Criterion of Justice. Against Unfair Equality

Michele Giavazzi è l'autore dell'ultimo paper LPF, appena uscito.    


Read More...

Famiglie e imprenditori, ripresa in arrivo

Presentata il 2 luglio l'Indagine sul Risparmio e sulle scelte finanziarie degli italiani 2014, un progetto del Centro Einaudi e di Intesa Sanpaolo, basato su interviste effettuate da Doxa fra gennaio e febbraio 2014 a 1.061 capifamiglia, correntisti bancari e/o postali. 


Read More...
0123456

Le nostre testate

Agenda liberale

La giustizia in Italia / I

30/07/2014

La giustizia in Italia / I

di Andrea Del Corno con Emanuela Strina

Una nuova guerra fredda

30/07/2014

Una nuova guerra fredda

di Anthony Louis Marasco

Dalla Striscia di Gaza: nulla da segnalare

25/07/2014

Dalla Striscia di Gaza: nulla da segnalare

di Antonio Picasso

Lettera economica

La crescita spagnola

27/07/2014

La crescita spagnola

di Giorgio Arfaras

Nessun pasto è gratis

25/07/2014

Nessun pasto è gratis

di Giorgio Arfaras

Sanzioni

25/07/2014

Sanzioni

di Giorgio Arfaras

The Italian Job

Still in the Long Tunnel

17/05/2013

Still in the Long Tunnel

di Giorgio Arfaras

Gloomy Skies

27/03/2013

Gloomy Skies

di Giuseppina De Santis

Pubblicazioni

Indagine sul Risparmio e sulle scelte finanziarie degli italiani 2014

a cura di Giuseppe Russo

Indagine sul Risparmio e sulle scelte finanziarie degli italiani 2014

Famiglie e imprenditori, ripresa in arrivo. L'Indagine sul Risparmio e sulle scelte finanziarie degli italiani 2014, a cura di Giuseppe Russo e svolta in...

Quaderni del Premio «Giorgio Rota»

a cura di AA.VV.

Quaderni del Premio «Giorgio Rota»

Il Centro di Ricerca e Documentazione Luigi Einaudi è particolarmente lieto di pubblicare questo primo Quaderno del Premio «Giorgio Rota» nel quale sono presentati...

Biblioteca Fulvio Guerrini

Biblioteca Fulvio Guerrini

Dotata di oltre 9.000 volumi, offre una documentazione unica in Italia sul pensiero liberale contemporaneo, con ampio spazio anche per pubblicazioni, banche dati e periodici italiani e stranieri.

 

Accedi e consulta l'archivio online>

I nostri video

VIDEO  XV

 

7 giugno 2014 - Presentazione XV Rapporto "Giorgio Rota " su Torino

"Semi di Fiducia"

 

 

 

 

Commento settimanale / XIV

Questa settimana continuiamo a discutere del «paternalismo libertario», la nuova filosofia politica ed economica dell'amministrazione Obama. Al solito, si trovano i link.

 

Mentre Barack Obama preferisce distrarsi dai mille report che gli propinano quotidianamente leggendo un bel romanzo come Netherland di Joseph O’Neill (1), tutti i suoi collaboratori si stanno mettendo in pari con i libri di Robert Shiller. Se non sai tutto di Shiller e delle sue teorie, non puoi capire l’Obamaworld né che cosa muove l’Amministrazione americana in questo delicato momento di crisi (e di cambiamento).
 
Shiller è professore d’economia a Yale, è fondatore e capo degli economisti di MacroMarkets LLC e ha dato il nome all’indice che negli Stati Uniti misura i prezzi delle case. Assieme al premio Nobel per l’economia George Akerlof, Shiller (che è in odore di Nobel pure lui, si dice) ha pubblicato a febbraio un libro che si chiama Animal Spirits: How Human Psychology Drives the Economy and Why It Matters for Global Capitalism (2), testo fondamentale per comprendere come la behavioral economics – di cui abbiamo parlato (3) – influenzi e guidi la politica (socio) economica di Washington. Gli animal spirits (4) furono resi famosi a metà degli anni Trenta da John Maynard Keynes, il quale usò questo linguaggio colorito per definire un certo tipo di fiducia, il cosiddetto «ottimismo ingenuo» (tipo quello di un uomo sano che non prende in considerazione la possibilità di morire). Shiller pesca a grandi mani dalla cultura economica della Grande Depressione, mischia il suo pensiero, già reso famoso nel 2000 dal libro L’euforia irrazionale (5), con il Nuovo ordine finanziario (6), il libro del 2003 in cui sosteneva che il sistema finanziario americano dovesse essere rifondato. A renderlo ancora più credibile è il penultimo suo lavoro, Finanza shock. Come uscire dalla crisi dei mutui subprime (7), in cui nel 2008 Shiller scriveva che le ripercussioni della bolla immobiliare avrebbero pesato sul futuro dell’America per i decenni a venire.
 
L’ultimo libro è la chiusura di questo cerchio. La tesi di Animal Spirits è semplice: le teorie economiche moderne hanno sottovalutato gli aspetti psicologici, perciò la soluzione alla crisi finanziaria può essere soltanto quella di uno straordinario intervento statale capace di sollecitare gli «spiriti animali» e trasformare il panico in propensione a spendere e investire.
 
Ribaltando l’iper-razionalismo di Milton Friedman – che ha avuto la sua massima espressione politica nel reaganismo e nel thatcherismo e che aveva quasi del tutto sotterrato gli animal spirits keynesiani –, Shiller parte dal presupposto che, come ha spiegato lui stesso (8), «non siamo tutti esperti giocatori di biliardo». Cioè sbagliamo, ci perdiamo, ci comportiamo in modo irrazionale.
 
E il governo è fatto apposta per far sì che l’errore – o presunto tale – non si trasformi in un errore collettivo. Se si continua a escludere l’ambito psicologico e sociale attenendosi soltanto ai modelli matematici, non si può indirizzare la politica del governo. Di più: il liberismo ha cacciato via l’influenza del governo perché parte dall’ipotesi che i mercati siano razionali. Ma se gli spiriti animali influenzano i comportamenti, come sostiene Shiller, il governo deve avere un ruolo più ampio, più disciplinato e – quel che più conta – permanente. Il New Deal di Obama è l’espressione di questo keynesismo «comportamentale» moderno (9).

 
(1) http://www.nytimes.com/2009/05/03/magazine/03Obama-t.html

(2) http://www.amazon.com/Animal-Spirits-Psychology-Economy-Capitalism/dp/0691142335

(3) http://www.centroeinaudi.it/commenti/commento-settimanale-/-xiii.html

(4) http://www.economist.com/research/Economics/alphabetic.cfm?letter=A#animalspirits

(5) http://www.ibs.it/code/9788815062376/shiller-robert-j/euforia-irrazionale-analisi

(6) http://www.ibs.it/code/9788883635878/shiller-robert-j/nuovo-ordine-finanziario

(7) http://www.ibs.it/code/9788823831926/shiller-robert-j/finanza-shock-come.html

(8) http://business.theatlantic.com/2009/02/an_interview_with_robert_shiller.php

(9) http://www.ft.com/cms/s/0/69bc7894-3b34-11de-ba91-00144feabdc0.html  

 

Commenti

Diventa nostro amico su Facebook

Prossimi eventi

Ricerche e Progetti

 
logo RGR medio 
 
I Rapporto "Giorgio Rota" su Napoli
 
XV Rapporto "Giorgio Rota" su Torino