Ricerche e Progetti

17 Novembre 2014 - Anna Carla Dosio

Dopo il Mid-term

Le feste e i piagnistei per le elezioni di mid-term sono finiti, Barack Obama è tornato dal suo tour asiatico e inizia una settimana decisiva per il Congresso, tra questioni energetiche (la pipeline Keystone), immigrazione (“datemi una legge che io possa firmare”, ha detto il presidente americano), e riforma fiscale.

Leggi tutto/See full article >

14 Novembre 2014 - Stefano Puppini

Shadow Banking

Il Financial Stability Board (FSB) ha pubblicato il nuovo rapporto relativo alla valutazione della dimensione del sistema bancario ombra: “The shadow banking system can broadly be described as credit intermediation involving entities and activities outside of the regular banking system.” La definizione di “shadow banking” è riferita alle cosiddette OFI (Other Financial Intermediares) ovvero quelle istituzioni che non sono riconducibili al concetto di banca in senso stretto inteso come ente che raccoglie e detiene depositi di terze parti (*).

Leggi tutto/See full article >

14 Novembre 2014 - Giorgio Arfaras

Il punto sui mercati finanziari / I

Questa è la prima parte di una conferenza del mese scorso tenuta in Svizzera. Si rivolge agli investitori istituzionali, più precisamente ai fondi pensione. Seguirà la seconda parte che mette a fuoco dei problemi particolari.

Leggi tutto/See full article >

7 Novembre 2014 - Stefano Puppini

Le molte bolle

Utilizziamo i dati di Robert Shiller (http://www.multpl.com/shiller-pe/) per analizzare sette diverse situazioni storiche del mercato americano. I sette casi considerati sono: ottobre 1929, giugno 1932, ottobre 1987, dicembre 1999, febbraio 2003, oggi e la media 1881-2014. Lo scopo è confrontare i valori attuali con i momenti di maggiore crisi e i minimi successivi del mercato azionario americano. In un campo non scientifico come l’economia e la finanza avere dei punti di riferimento è particolarmente importante perché sono quelli che permettono di decidere da che parte andare.

Leggi tutto/See full article >

7 Novembre 2014 - Monica Straniero

Le Fondazioni sotto stress

L’indagine nota come Comprehensive Assessment che la Banca centrale Europea in collaborazione con le banche nazionali ha imposto a 120 maggiori banche dell’euro area per prevenire il rischio che possano fallire o chiedere aiuti pubblici, ha sancito che ben ventiquattro di queste banche in condizioni di stress non raggiungerebbero il livello di capitale CET1 minimo del 5,5 %.

Leggi tutto/See full article >

7 Novembre 2014 - Anna Carla Dosio

Americana / I

Gli scontri tra politica e sindacati stanno monopolizzando l’agenda italiana, e più in generale quella europea, se si pensa che per la prima volta nella loro storia anche le ostetriche britanniche sono entrate in sciopero (per poche ore). A Chicago, città simbolo di molte faccende americane degli ultimi anni, non ultima quella che riguarda la formazione del presidente Barack Obama e di buona parte del suo gruppo ristretto di collaboratori, sta succedendo un fenomeno particolare.

Leggi tutto/See full article >

2 Novembre 2014 - Stefano Puppini

Gli stress test delle banche III

I limiti del modello utilizzato dalla BCE per stressare i bilanci bancari erano e sono noti. Nessuna sorpresa, dunque. Semmai si poteva sperare in qualche timido segnale verso una maggiore sensibilità a modelli meno limitati e discrezionali. Qualche considerazione si potrebbe, viceversa, fare sulla difficoltà da parte delle istituzioni pubbliche domestiche nell’affrontare risultati che erano sostanzialmente prevedibili.

Leggi tutto/See full article >

31 Ottobre 2014 - Giorgio Arfaras

Gli stress test delle banche II

L'asset quality review (AQR) e gli stress test (ST) sulle banche europee fatti dalle Autorità europee sono state al centro di un intenso dibattito. L'AQR “ufficiale” procede in questo modo: 1) si analizza l'attivo delle banche – i crediti verso le imprese e le famiglie ed i titoli in portafoglio, che sono soprattutto obbligazioni. Si vede quanti crediti sono “buoni” e quanti “cattivi”. Si definisce quanti accantonamenti vadano fatti a fronte dei crediti “cattivi”. Si vede la differenza fra crediti “cattivi” e gli accantonamenti. Nel caso i secondi siano insufficienti si invitano le banche a provvedere. Lo ST “ufficiale” simula una crisi – il PIL flette molto e quindi aumentano i crediti “cattivi”, l'immobiliare flette e quindi aumentano i mutui “cattivi”, intanto che i titoli di stato “ballano” - e osserva le sue ripercussioni sulle banche. Si stima il patrimonio che le banche dovrebbero avere per reggere lo stress.

Leggi tutto/See full article >

31 Ottobre 2014 - Monica Straniero

Gli stress test delle banche I

Le bocciature sono arrivate. Una potente onda d’urto si è abbattuta sulle banche italiane dopo la pubblicazione dei risultati del Comprehensive assessment, l’indagine condotta dall’Eurotower su 130 banche e finalizzata, almeno in teoria, a rassicurare i mercati sulla capacità del sistema bancario europeo di sopportare un’altra crisi finanziaria. Composta di due parti, l'Aqr, l’analisi sulla qualità degli attivi svolta su un campione di crediti rischiosi presenti nei bilanci 2013, e lo stress test, che valuta la resistenza delle banche di qui al 2016 di fronte a uno scenario di base, elaborato dalla Commissione Europea, e uno avverso, in condizioni estremamente negative, il doppio esame ha evidenziato per 13 istituti di credito, di cui 9 italiani,  un buco nero di circa 9,5 miliardi di capitale.

Leggi tutto/See full article >

24 Ottobre 2014 - Giorgio Arfaras

Asset Allocation - ottobre 2014

Si hanno due punti di vista maggiori: quello della “stagnazione secolare” - SS - e quello del “ritorno alla normalità” - RaN. SS sostiene che l'economia crescerà molto meno di quanto fosse cresciuta in passato per una serie di ragioni, soprattutto per l'invecchiamento della popolazione e per la minor produttività degli investimenti. RaN sostiene, al contrario, che con le politiche economiche (fiscali e monetarie) “giuste” e con la ripresa degli investimenti, il sistema tornerà a crescere, forse non come in passato, ma abbastanza per uscire bene dalla crisi.

Leggi tutto/See full article >

Prossimi eventi

23 Nov
Sala "Norberto Bobbio" - Torino
21 Nov
Grattacielo Intesa Sanpaolo - Torino

Diventa nostro amico su Facebook

Ricerche e Progetti

logo RGR medio

  • Recuperare la rotta é il titolo del XVIII Rapporto «Giorgio Rota» su Torino, presentato il 7 ottobre alla Biblioteca Nazionale.

lpf logo

Biblioteca F. Guerrini

biblioteca guerrini

 Dotata di oltre 9.000 volumi, offre una documentazione unica in Italia sul pensiero liberale contemporaneo.