Ricerche e Progetti

24 Ottobre 2014 - Stefano Puppini

Governativi e Societari

Prendiamo in considerazione due indici contenenti l’uno 286 obbligazioni governative dell’area euro, l’altro 1529 obbligazioni societarie, sempre dell’area euro. La tipologia si riferisce ad emissioni con scadenze oltre l’anno. Per le loro caratteristiche i due indici sono fortemente rappresentativi del mercato obbligazionario governativo e corporate dell’area euro. Possiamo fare lo stesso per il mercato americano. In questo caso le obbligazioni governative rappresentate nell’indice sono 252, poco meno di quelle dell’area euro, mentre quelle societarie sono 4178, due volte e mezzo quelle della zona euro.

Leggi tutto/See full article >

24 Ottobre 2014 - Anna Carla Dosio

Elezioni in USA e UK

La guerra contro lo Stato islamico, in Iraq e Siria, costa circa 10 milioni di dollari al giorno agli Stati Uniti (1) e il capo del Pentagono, Chuck Hagel, ha detto che, vista l’incertezza sulla durata delle operazioni, potrebbe andare al Congresso a chiedere ulteriori fondi (il Congresso non ha autorizzato la missione, il presidente Barack Obama non l’ha ritenuto finora necessario, ed è palusibile che non ci sarà alcun confronto con i parlamentari prima delle elezioni di mid-term di inizio novembre).

Leggi tutto/See full article >

21 Ottobre 2014 - Giorgio Arfaras

Apriamo il dibattito sull'austerità

Dopo sei anni di crisi proviamo a fare dei conti. Fatti i conti, vediamo che cosa è successo e “che cosa sarebbe successo se si fossero fatte altre cose”. Abbiamo così tre esercizi fattuali ed uno contro fattuale. I conti li ha fatti Giuseppe Russo e li trovate qui (1). La sua conclusione è che la crisi nell'Euro-zona non è terminata. Esponiamo il suo ragionamento. In seguito apriremo il dibattito.

Leggi tutto/See full article >

17 Ottobre 2014 - Monica Straniero

Come cambiano le banche italiane

Nel XIX Rapporto finanziario italiano elaborato dalla Fondazione Rosselli dal titolo “Le banche commerciali italiane: redditività, credito e rete”, a cura di Giampio Bracchi and Donato Masciandaro, si è inteso analizzare la redditività dell’industria bancaria italiana rispetto alla situazione europea.

Leggi tutto/See full article >

16 Ottobre 2014 - Giorgio Arfaras

L'accelerazione delle cadute

Quando le borse incominciano a flettere accade frequentemente che la caduta acceleri. I mercati finanziari sono “conservatori”, ossia cambiano molto difficilmente idea, ma, quando la cambiano, la cambiano in fretta.

Leggi tutto/See full article >

13 Ottobre 2014 - Giorgio Arfaras

Che cosa si può o non si può dire

Si trovano sui giornali e alle televisioni i commenti degli andamenti giornalieri delle borse. Ogni giorno si trova un titolo o un commento che accredita il movimento di borsa a un qualche evento. Sembra ovvio che il movimento giornaliero dei prezzi sia legato ad un evento, ma ovvio non è. Proviamo ad argomentare.

Leggi tutto/See full article >

10 Ottobre 2014 - Stefano Puppini

CalPers / II

Gli hedge funds (*) gestiscono 3.000 miliardi di dollari. Il 40% di queste attività è detenuto dai fondi pensione, percentuale che negli Stati Uniti è ancora maggiore, circa il 50%. La dimensione e le caratteristiche di questa importante fetta del mercato finanziario segnala come la decisone di CalPers di disinvestire la sua quota di Hedge Fund – ricordiamo, circa 4 miliardi di dollari su un patrimonio di 300 miliardi di dollari – rappresenti un punto di svolta importante.

Leggi tutto/See full article >

10 Ottobre 2014 - Anna Carla Dosio

L'ultimo manager star?

L’unico capo che Bill Gross riconosce è sua moglie e quando lei gli ha detto quel che tutte le mogli sane di mente dicono ai loro consorti, cioè non ti voglio per casa tutto il giorno, la pensione non è un’opzione, lui ha seguito l’amorevole consiglio. Con questa battuta (1) Gross, che è il re del mercato dei bond per quarant’anni alla guida di Pimco, giustifica il suo nuovo impiego al Janus Capital Group, sempre un fondo obbligazionario, dopo l’uscita spettacolare e preoccupante da Pimco, alla fine di settembre.

 

Leggi tutto/See full article >

10 Ottobre 2014 - Alessandro Litta Modignani

Aspettative, Diseguaglianza, Ricchezza,

“Eliminare oggi l’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori non serve. Anzi, sarebbe controproducente, perché genererebbe centinaia di migliaia di disoccupati in più e aggraverebbe la crisi occupazionale”: così scriveva l’anno scorso – l’anno scorso, non 20 o 30 anni fa – Yoram Gutgeld, deputato Pd e renziano ante marcia, attualmente consigliere economico presso la Presidenza del Consiglio a Palazzo Chigi.

 

Leggi tutto/See full article >

2 Ottobre 2014 - Giorgio Arfaras

Che cosa direbbero gli Austriaci?

Il PIL è un livello - per esempio, quello italiano è intorno ai 1500 miliardi di euro, ed è anche una variazione – per esempio, se si passa da 1500 miliardi a 1650 miliardi, si ha una variazione del 10%. Inoltre, il PIL è scomponibile in macro-variabili come i Consumi, gli Investimenti, la Spesa pubblica netta, e le Esportazioni nette, che così possono essere discusse con precisione. Tutto bene? No, ci sono tre “ma”.

Leggi tutto/See full article >

Prossimi eventi

23 Nov
Sala "Norberto Bobbio" - Torino
21 Nov
Grattacielo Intesa Sanpaolo - Torino

Diventa nostro amico su Facebook

Ricerche e Progetti

logo RGR medio

  • Recuperare la rotta é il titolo del XVIII Rapporto «Giorgio Rota» su Torino, presentato il 7 ottobre alla Biblioteca Nazionale.

lpf logo

Biblioteca F. Guerrini

biblioteca guerrini

 Dotata di oltre 9.000 volumi, offre una documentazione unica in Italia sul pensiero liberale contemporaneo.