Ricerche e Progetti

2 Ottobre 2014 - Stefano Puppini

CalPers

CalPers è il fondo pensione dei dipendenti pubblici dello Stato della California. E’ un investitore di dimensioni colossali avendo in gestione un patrimonio che ammonta a circa 300 miliardi di dollari. Ha comunicato l’intenzione di abbandonare l’investimento negli Hedge Funds a causa degli elevati costi e dei risultati modesti. La notizia è qualcosa di più di un sasso nello stagno.

Leggi tutto/See full article >

2 Ottobre 2014 - Antonio Picasso

Petrologia - quarta parte

Brecht diceva che è «triste un popolo bisognoso di eroi». E infatti l’Occidente ha bisogno di supereroi. E fa credere di averne trovato uno. Una specie di Batman, non in carne e ossa, che appare improvvisamente nella notte e fa piazza pulita dei cattivi. Il Joker della situazione parla russo – chissà perché i problemi nascono sempre da quelle parti – e si diverte con i rubinetti e i caloriferi delle famiglie europee.

Leggi tutto/See full article >

26 Settembre 2014 - Anna Carla Dosio

Death of a salesman

Il governo americano ha pubblicato i dati su redditi e povertà riferiti al 2013 (1) e le notizie non sono confortanti: la middle class continua a pagare prezzi elevati a causa della recessione, mentre il divario tra ricchi e poveri non si colma (anche se il numero totale di poveri si è ridotto). Come sintetizza il Center for American Progress (2), la quota di reddito nazionale della middle class è diminuito, i salari sono stagnanti e la middle class americana non è più la più ricca del mondo.

Leggi tutto/See full article >

26 Settembre 2014 - Antonio Picasso

Petrologia - terza parte

Si diceva dei gioielli di famiglia. Ebbene eccoli. Secondo la Banca mondiale, le risorse naturali estratte su territorio russo costituiscono il 18,7% del Pil (anno 2012). E per risorse naturali si intendono non soltanto petrolio e gas, ma tutto ciò che comporta un’attività estrattiva.

Leggi tutto/See full article >

26 Settembre 2014 - Monica Straniero

Il contibuto della bontà alla crescita

In una società sempre più alle prese con emergenze sociali come la crescente domanda di servizi da parte delle fasce più povere della società, la crescita e l’invecchiamento della popolazione, i cambiamenti climatici,  la finanza ad impatto può rappresentare una risposta adeguata configurandosi come una forma di finanza alternativa che si pone come obiettivo primario il fine sociale. E’ quanto si auspica il Rapporto internazionale sugli investimenti ad impatto sociale redatto dalla Social Impact Investment Task Force (SIIT),  promossa in ambito G8, con esclusione della Russia, dal Premier Cameron e coordinata da Sir Ronald Cohen, il regista dell’ecosistema della finanza sociale inglese.

Leggi tutto/See full article >

18 Settembre 2014 - Anna Carla Dosio

Amore & Politica in Francia

I risultati tardano, ma arriveranno, ha detto François Hollande alla conferenza stampa “programmatica” tenuta dopo che il suo governo, guidato dal premier Manuel Valls, ha ottenuto la fiducia (risicata) all’Assemblea nazionale (1). Il tempo per aspettarli, i risultati, pare terminato già da mesi (da anni?), e alle promesse del presidente francese i suoi elettori non credono più, soprattutto ora che Valérie, ex first lady di Francia, ha consumato la sua vendetta: Hollande mente a voi come ha mentito a me.

Leggi tutto/See full article >

18 Settembre 2014 - Giorgio Arfaras

Asset Allocation - settembre 2014

I prezzi delle azioni continuano a salire, mentre quelli delle obbligazioni dei Tesori dei Paesi maggiori hanno smesso di salire. Come si spiega questa ascesa perpetua? E poi come sono le cose se viste con disincanto?

Leggi tutto/See full article >

18 Settembre 2014 - Stefano Puppini

Il ritorno alla normalità

Le previsioni sui tempi di rientro del QE (Quantitative Easing, strumento di politica monetaria fortemente espansivo attuato attraverso l’acquisto massiccio di titoli di Stato) sono molto diverse ed articolate. Dall’avvio nel novembre 2008 della prima operazione di QE le aspettative sui tempi di rientro si sono via via modificate. La direzione prevalente è stata verso un continuo posticipo dell’inizio del processo di riduzione degli acquisti rispetto alle attese, iniziato solo a fine 2013 ovvero cinque anni dopo l’inizio del QE, per non parlare della definitiva interruzione e dell’ancora temporalmente più lontano inizio del rialzo dei tassi ufficiali.

Leggi tutto/See full article >

17 Settembre 2014 - Giuseppe Russo

Terminare il QE è più difficile che avviarlo

Without the third round of QE America's economy risks the investment collapse. On the other side, a fourth round would be ineffective. That's why the choice of Janet Yellen is necessary, but difficult to do. The focus for the 2015 will be on the ability of the banking system to create 1 trillion of additional credit, without falling into the subprime syndrome.

Leggi tutto/See full article >

11 Settembre 2014 - Stefano Puppini

Gli investimenti pubblici

L’andamento degli investimenti pubblici e privati è un fenomeno che ha caratteristiche e dimensioni differenti tra le aree valutarie maggiori - dollaro, euro, yen e sterlina. Ciò che accomuna le economie avanzate nel periodo 1960-2012 è un percorso di continua riduzione degli investimenti, soprattutto pubblici. Il valore, misurato in rapporto al Prodotto Interno Lordo (PIL), è ormai ai minimi rispetto ai livelli degli anni ’60-’70.

Leggi tutto/See full article >

Prossimi eventi

23 Nov
Sala "Norberto Bobbio" - Torino
21 Nov
Grattacielo Intesa Sanpaolo - Torino

Diventa nostro amico su Facebook

Ricerche e Progetti

logo RGR medio

  • Recuperare la rotta é il titolo del XVIII Rapporto «Giorgio Rota» su Torino, presentato il 7 ottobre alla Biblioteca Nazionale.

lpf logo

Biblioteca F. Guerrini

biblioteca guerrini

 Dotata di oltre 9.000 volumi, offre una documentazione unica in Italia sul pensiero liberale contemporaneo.