Ricerche e Progetti

29 Agosto 2008 - Giorgio Arfaras

Investire negli indici

Secondo una casa di ricerca sui risultati dei fondi comuni, Morningstar, su 2.100 fondi diversificati che sono distribuiti negli Stati Uniti solo 17 hanno avuto risultati positivi nell’ultimo anno, quindi da luglio, e nell’anno in corso, quindi da gennaio.

Leggi tutto/See full article >

25 Agosto 2008 - Giorgio Arfaras

Il petrolio in forma grafica

La curva dell’offerta di petrolio è rigida nel breve (SRS) termine e poi si muove. Ossia, ci vuole del tempo perché i nuovi pozzi entrino in funzione. Può muoversi nel tempo poco (LRS’) oppure molto (LRS). La curva della domanda spicca un salto perché arrivano i paesi di nuova industrializzazione, passando da D a D1. Il prezzo sale da “a” fino a “b”, poi, quando alcuni nuovi pozzi entrano in funzione, passa a “c’”, ed infine, se i nuovi pozzi diventano molti, a “c”. Se la nuova offerta non sale fino a bilanciare tutta la nuova domanda, il prezzo scende a “c”, con “c” che è superiore ad “a”.

Leggi tutto/See full article >

22 Agosto 2008 - Giorgio Arfaras

Le previsioni sono lineari, il mondo no

Fonte: Bloomberg

Gli analisti avevano stimato correttamente gli utili delle imprese quotate nel 30% dei casi intorno al 2000, oggi intorno al 10% dei casi, una quota bassa come quella del 1992. Questi sono i calcoli fatti da Bloomberg, mostrati nel grafico. Anche quando gli analisti potevano incontrare privatamente le imprese, com’era fino al 2000, la quota di stime corrette era bassa.

Leggi tutto/See full article >

16 Agosto 2008 - Giorgio Arfaras

Asset Allocation Strategica. Agosto 2008

Il modello che abbiamo seguito per l’asset allocation è stato nei mesi scorsi questo, che riportiamo. Possono riprendersi i mercati azionari, dove per “riprendersi” intendiamo un qualche cosa che non sia una ripresa che segue una caduta e che dura poco, giusto prima di una nuova caduta? La risposta va cercata nelle condizioni che rendono il mercati azionari attraenti.

Leggi tutto/See full article >

12 Agosto 2008 - Giorgio Arfaras

La borsa russa

La borsa russa ha un rapporto tra il prezzo delle azioni e gli utili inferiore a dieci e quindi pari alla metà di quello medio dei paesi emergenti. Non solo, ma le sue imprese energetiche sono meno care di quelle occidentali con caratteristiche simili (in termini di valore attuale delle riserve). Lo sconto della borsa russa si spiega con il maggior rischio, che fino a ieri era legato alla incertezza del diritto proprietario, dalla vicenda della Yukos ai contenziosi sui contratti energetici, ma oggi potrebbe riflettere anche la vicenda georgiana.

Leggi tutto/See full article >

7 Agosto 2008 - Giorgio Arfaras

Le crisi dal 1960 al 2007

Uno studio del Fondo Monetario di Claessens, Kose e Terrones, dal titolo "What Happens During Recessions, Crunches and Busts” mostra le dinamiche delle variabili economiche e finanziarie quando si ha crisi per ventuno paesi sviluppati dal 1960 al 2007. La linea grigia dei grafici è la mediana, le linee tratteggiate grigie sono il doppio dei valori degli scarti dalla linea mediana. La linea blu è il comportamento corrente degli Stati Uniti e quella rossa con tratteggi il comportamento storico sempre degli Stati Uniti.

Leggi tutto/See full article >

2 Agosto 2008 - Giorgio Arfaras

Tre Rome un euro

I paesi dell’Est, quelli che facevano parte dell’area d’influenza, ma non dell’Unione Sovietica, sono cresciuti moltissimo da quando hanno cambiato il sistema economico e politico. Ad una prima fase di caduta della produzione, quasi nessuna impresa socialista era infatti in grado di competere su un mercato aperto, è seguita la ripresa legata agli investimenti in impianti che incorporavano le tecnologie più avanzate, importati dai paesi industrializzati occidentali.

Leggi tutto/See full article >

31 Luglio 2008 - Giorgio Arfaras

I rospi e i terremoti

Sarà vero che gli animali sentono arrivare i terremoti? I cinesi, si dice, osservano il comportamento animale per fare previsioni sismiche. Esistono in finanza gli equivalenti dei rospi e delle galline, a dire se le cose vanno bene o male?

Leggi tutto/See full article >

19 Luglio 2008 - Giorgio Arfaras

Investire in azioni europee?

Il tasso di crescita dell’economia europea sta rallentando, ma resta positivo, e maggiore di quello statunitense (A). I mercati azionari sono ad un massimo di pessimismo psicologico (B), ad un minimo di prezzo fondamentale (C), ad un minimo di andamento tecnico (D).

( A ) La previsione del Fondo Monetario. Assumendo, sulla base dei prezzi dei future, un prezzo medio annuo del petrolio di 115 nel 2008 e di 125 dollari al barile nel 2009, ed assumendo una politica monetaria invariata in Europa, abbiamo un tasso di inflazione stabile e relativamente contenuto.

Leggi tutto/See full article >

18 Luglio 2008 - Giorgio Arfaras

La scelta di Mahmoud

Dopo la vertiginosa ascesa del prezzo del petrolio, venerdì siamo arrivati a 147 dollari per barile, è aperta la discussione sul che fare. Le scuole di pensiero sono state finora due, quella che pensa che ormai ci troviamo di fronte ad un problema di scarsità, ossia il petrolio estratto è insufficiente in rapporto alla domanda dei paesi di nuova industrializzazione, e quella, invece, che pensa che sia in corso una “bolla”, ossia che gli operatori non industriali, comprando i “future” sul petrolio a prezzi sempre maggiori, trascinino i prezzi del petrolio “fisico”

Leggi tutto/See full article >

Prossimi eventi

23 Nov
Sala "Norberto Bobbio" - Torino
21 Nov
Grattacielo Intesa Sanpaolo - Torino

Diventa nostro amico su Facebook

Ricerche e Progetti

logo RGR medio

  • Recuperare la rotta é il titolo del XVIII Rapporto «Giorgio Rota» su Torino, presentato il 7 ottobre alla Biblioteca Nazionale.

lpf logo

Biblioteca F. Guerrini

biblioteca guerrini

 Dotata di oltre 9.000 volumi, offre una documentazione unica in Italia sul pensiero liberale contemporaneo.