Ricerche e Progetti

12 Novembre 2007 - Financial Times

Il carry trade dello yen

La correlazione giornaliera dall'inizio dell'anno tra le variazioni del mercato delle azioni globale e quelle del cambio yen/euro è del 93 per cento. Nei giorni in cui l'euro sale rispetto allo yen le azioni salgono. Nei giorni in cui lo yen sale verso l'euro le azioni cadono. Il coefficiente della correlazione giornaliera nel 2007 tra le variazioni nel cambio yen/euro e l'MSCI World Index - il miglior indice che riflette l'insieme del mercato azionario mondiale - è dello 0.93.

Leggi tutto/See full article >

10 Novembre 2007 - Giorgio Arfaras

La rivalutazione dello yuan

Si parla sempre più frequentemente della rivalutazione della moneta cinese. Le ragioni a favore di un yuan forte sembrano molto sensate, per cui non si capisce che cosa freni i cinesi dall’agire. E’ infatti ovvio che, se abbiamo un’economia che esporta molto (la Cina) ed una che importa molto (gli Stati Uniti), la moneta della prima debba finire per rivalutarsi, per poter avere un equilibrio.

Leggi tutto/See full article >

24 Ottobre 2007 - Giorgio Arfaras

Le ultime (mini) crisi

Quando aleggia l’incertezza lo spettro dei prezzi possibili diventa più ampio. Per esempio le azioni in un periodo più incerto potrebbero salire del 10%, oppure scendere del 10%, mentre nel periodo precedente, nel nostro esempio meno incerto, avrebbero potuto salire del 5%, come scendere del 5%. Le opzioni sono dei contratti che danno il diritto (ma non obbligano) a ritirare i titoli alla data pattuita, oppure a vendere i titoli, sempre alla data pattuita.

Leggi tutto/See full article >

23 Settembre 2007 - Giorgio Arfaras

Il cambio del dollaro

Sapere se una moneta è sopravalutata o sottovalutata è esercizio dei più difficili, se non impossibile. Qual è il cambio “giusto” del dollaro ? 1,1, come era una volta, 1,4, come è oggi, 1,6, come potrebbe essere domani ? Quasi sempre si parla dei cambi avendo in mente l’economia reale. Il ragionamento, già difficile se non impossibile, si complica e molto se vogliamo tener conto anche di quella finanziaria.

Leggi tutto/See full article >

10 Settembre 2007 - Giorgio Arfaras

Jackson Hole

Molti pensano che con il taglio dei tassi i mercati possano incominciare a riprendersi. Chi ragiona così pensa che: 1. Il settore immobiliare (sul suo versante finanziario) si riprende perché i mutui continueranno ad essere pagati dalle famiglie e quindi torneranno ad essere attraenti per gli acquirenti (quelli che li comprano impacchettati sotto forma di obbligazioni, guadagnando su queste ultime un rendimento maggiore rispetto a quello ottenuto con i titoli di stato);

Leggi tutto/See full article >

4 Settembre 2007 - Giorgio Arfaras

Il mercato statunitense

I mercati azionari sono flessi e quelli obbligazionari saliti nella prima parte della crisi estiva, poi è avvenuto il contrario. Al di là di queste vicende vediamo che cosa possiamo dire del mercato azionario per antonomasia, quello degli Stati Uniti. Può esso riprendere a salire come ha fatto negli ultimi anni, una volta che la politica monetaria abbia disinnescato i problemi legati ai mutui immobiliari ?

Leggi tutto/See full article >

31 Agosto 2007 - Giorgio Arfaras

Gli andamenti storici dei mercati. Agosto 2007

Cominciamo con un esperimento mentale. Bisogna liberarsi dal condizionamento di quel che si sa, se si vuole ragionare di previsioni. Tutti sappiamo che la Germania fra la prima guerra quasi persa ed il nazismo ha attraversato un periodo terribile. Ma nel 1910 nessuno poteva immaginarlo. La Germania era democratica, ricca, ecc.

Leggi tutto/See full article >

20 Agosto 2007 - Giorgio Arfaras

Le borse alla fine vanno sempre bene

In queste settimane turbolente conviene guardare l’esperienza storica. L’idea retrostante il ragionamento è quella che dice che conosciamo abbastanza male la storia, ma certamente ignoriamo il futuro. Forse allora è utile analizzare il passato. 

Quali sono stati i rendimenti medi annui composti al netto dell’inflazione (dei costi di gestione e delle imposte) dei mercati azionari negli ultimi cento e passa anni ?

Leggi tutto/See full article >

17 Agosto 2007 - Giorgio Arfaras

Il primo annuncio di tagli della FED

Oggi la banca centrale statunitense (FED) ha annunciato che il tasso a cui presta denaro direttamente alle istituzioni finanziarie, il tasso di sconto, verrà ridotto e che accetterà a garanzia del prestito anche delle attività finanziarie diverse dai titoli del tesoro. Il tasso di interesse sul mercato interbancario, gestito dalla FED, resta invece invariato. Nei giorni scorsi questo allentamento dei tassi era avvenuto di fatto, anche se non ufficialmente (1). Rileva che sia diventato ufficiale questo comportamento di fatto, perché la FED ora è impegnata a fare il possibile per evitare una catena di insolvenze, che potrebbe peggiorare le cose oltre il necessario.

Leggi tutto/See full article >

16 Agosto 2007 - Giorgio Arfaras

La pesca con la dinamite

Qualche volta mercati finanziari assomigliano alla pesca con la dinamite. All’inizio emergono solo i pesci piccoli (i mutui ipotecari di bassa qualità, i cosiddetti sub prime) e tutti sono contenti, perché si vedono dei danni che possono essere contenuti. Poi però possono emergere i pesci grossi (banche e fondi pensioni che avevano comperato i mutui sub prime impacchettati sotto forma di obbligazioni). Poi, forse, emergono quelli grossissimi (il modello di crescita trainato dai consumi delle famiglie, a sua volta alimentato dalla crescita dei prezzi degli immobili).

Leggi tutto/See full article >

Prossimi eventi

10 Nov
Centro Einaudi - Torino

Diventa nostro amico su Facebook

Ricerche e Progetti

logo RGR medio

  • Recuperare la rotta é il titolo del XVIII Rapporto «Giorgio Rota» su Torino, presentato il 7 ottobre alla Biblioteca Nazionale.

  • In anteprima on line la bibliografia del Rapporto Giorgio Rota su Torino 2017.

lpf logo

Biblioteca F. Guerrini

biblioteca guerrini

 Dotata di oltre 9.000 volumi, offre una documentazione unica in Italia sul pensiero liberale contemporaneo.