Ricerche e Progetti

25 Marzo 2017 - Giorgio Arfaras

La finanza in chiave critica

Si terrà fra pochi giorni un dibattito sull'”economia e il liberalismo”. Di seguito propongo tre lavori – tutti pubblicati negli ultimi dieci anni su “Lettera Economica” - che saranno la traccia del mio intervento, che ha per oggetto la finanza. Il primo (“L'illusione della certezza) discute l'imprevedibilità dei mercati nel lungo periodo (dalla Prima Guerra) come nel breve periodo (la crisi italiana del 2011). Il secondo (“Il crack Lehman”) mostra il meccanismo che ha reso possibile un tale evento. Il terzo (“Il Nobel mancato di Posner”) riprende il dibattito sulla regolamentazione dei mercati.

Leggi tutto/See full article >

24 Marzo 2017 - Stefano Puppini

Percorsi di ripresa: il debito in euro

Può essere utile osservare la fotografia della distribuzione del debito pubblico dei paesi appartenenti all’area euro alla luce delle dinamiche in corso. E questo sia dal lato della inversione di tendenza in atto riguardo al movimento dei tassi di interesse, soprattutto a lungo termine, sia alla luce delle importanti scadenze elettorali accadute e future.

Leggi tutto/See full article >

24 Marzo 2017 - Alessandro Samari

Percorsi di ripresa: attrarre capitali

Il legislatore ha recentemente introdotto una serie di misure volte a favorire l’ingresso e la permanenza in Italia di investitori esteri e di high-net-worth-individuals (vale a dire individui che posso godere di un elevato patrimonio netto). L’intento di tali novità appare chiaramente quello di rinvigorire l’attrattività del Paese agli occhi di soggetti ed investitori esteri che abbiano la disponibilità di patrimoni significativi, incoraggiandone il trasferimento in Italia attraverso l’introduzione di misure volte a semplificarne gli adempimenti amministrativi e burocratici e a ridurne il carico fiscale complessivo.

Leggi tutto/See full article >

19 Marzo 2017 - Giorgio Arfaras

Asset Allocation - Marzo 2017

Da tempo i mercati finanziari hanno due caratteristiche: a) le azioni (soprattutto negli USA, fra i mercati sviluppati) non sono a buon mercato (1), b) i tassi e i rendimenti delle obbligazioni sono molto compressi (2). E' possibile che questa combinazione anomala – quella dei tassi e dei rendimenti molto compressi che spingono a comprare le azioni care - possa durare (3).

Leggi tutto/See full article >

17 Marzo 2017 - Stefano Puppini

Trecento anni (quasi) di correlazione / II

La Banca di Inghilterra ospita un blog (*) che permette allo staff di giovani economisti di condividere le loro riflessioni sui temi che maggiormente li appassionano in un ambito non istituzionale ma di scambio aperto di opinioni ed analisi. Un primo contributo sul tema della correlazione tra azioni ed obbligazioni aveva attirato la nostra attenzione (Trecento anni (quasi) di correlazione - Lettera economica, 28 ottobre 2016). L’analisi si concentrava sull’andamento e la correlazione dei prezzi delle due principali classi di attività su un arco temporale molto ampio basandosi sul ricco database della Banca di Inghilterra.

Leggi tutto/See full article >

Prossimi eventi

11 Apr
Università degli Studi - Pavia
03 Apr
Confartigianato Imprese - Sondrio
03 Apr
Autorità portuale - La Spezia

Diventa nostro amico su Facebook

Ricerche e Progetti

logo RGR medio

Biblioteca F. Guerrini

biblioteca guerrini

 Dotata di oltre 9.000 volumi, offre una documentazione unica in Italia sul pensiero liberale contemporaneo.