Ricerche e Progetti

26 Febbraio 2017 - Stefano Puppini

Dei segnali negativi dalla Cina

La Cina resta l’area economica che segnala le maggiori potenzialità di crisi. Il resto dell’Asia (escluso il Giappone) e le altre economie emergenti mostrano anch’essi segnali di tensione ma non paragonabili a quanto sperimentato durante la crisi dei mercati emergenti della fine degli anni ’90. Le economie cosiddette sviluppate sembrano essere completamente rientrate dalla grave crisi finanziaria partita circa un decennio fa.

Leggi tutto/See full article >

24 Febbraio 2017 - Giorgio Arfaras

Frexit - aggiornamento

Il rendimento del titolo biennale del Tesoro tedesco si è avvicinato al meno uno per cento l'anno (sic). Un rendimento negativo che potrebbe essere assimilato ad una assicurazione contro la grandine: se nulla accade ci ho rimesso, ma se qualcosa accade sono protetto. Laddove la grandine - per comune sentire - è l'eventuale vittoria del Front National al secondo turno delle presidenziali francesi.

Leggi tutto/See full article >

21 Febbraio 2017 - Giorgio Arfaras

Grexit – aggiornamento

Torna sui media la vicenda greca, vicenda che sembrava archiviata dopo gli accordi del 2015, che prevedevano che i greci avrebbero riformato l'economia, mentre i creditori avrebbero rinnovato il debito che scadeva con dei tassi estremamente compressi. Ai greci non conviene uscire dall'euro, e all'Europa non conviene una Grecia fuori dall'euro. I primi avrebbero una moneta che vale poco (1), e che li incentiverebbe a rallentare la modernizzazione, i secondi vedrebbero rompersi simbolicamente l'idea che l'euro è il vincolo ed il veicolo per forzare l'unità politica europea.

Leggi tutto/See full article >

19 Febbraio 2017 - Giorgio Arfaras

Brexit - aggiornamento

Prima del referendum sulla permanenza nell'Unione Europea i numeri che circolavano sugli effetti di un'eventuale Brexit erano quelli calcolati dalle istituzioni, le quali erano a favore del Remain. I numeri erano piuttosto brutti (1). Dopo il referendum vinto dalla Brexit è caduta la sterlina, ma non si sono avuti altri sconquassi (2). Ed ecco che chi non ha simpatia per le istituzioni ha ripreso la polemica sui numeri distribuiti allo scopo spaventare l'elettorato. Una polemica ripresa anche dopo l'elezione di Trump, perché, anche in questo caso, e a dispetto delle previsioni, “il mondo non è crollato” (3).

Leggi tutto/See full article >

16 Febbraio 2017 - Giorgio Arfaras

Asset Allocation - Febbraio 2017

Un modo per affrontare lo stato dei mercati finanziari può essere quello di prendere le nostre previsioni del novembre 2016 - ribadite poi a dicembre e gennaio (1) - per vedere che cosa è cambiato. La nostra conclusione è che l'evento negativo che potrebbe far deragliare i mercati non è l'agire della nuova Amministrazione statunitense, ma l'esito elettorale in Francia.

Leggi tutto/See full article >

Prossimi eventi

07 Mar
Cassa di Risparmio 1855 - Cuneo
02 Mar
Il Maggiore - Verbania
01 Mar
UBI - Banca Corrado Faissola - Brescia
28 Feb
Centro Congressi Unione Industriale di Torino - Torino

Diventa nostro amico su Facebook

Ricerche e Progetti

logo RGR medio

Biblioteca F. Guerrini

biblioteca guerrini

 Dotata di oltre 9.000 volumi, offre una documentazione unica in Italia sul pensiero liberale contemporaneo.