Ricerche e Progetti

26 Luglio 2016 - Giorgio Arfaras

Di che cosa si parla - 12

Nell'acceso dibattito intorno al “salvataggio” delle banche italiane sono emersi due punti di vista nuovi: a) quello che immagina un intervento della banca centrale in acquisto dei crediti deteriorati, e b) quello che si immagina un intervento delle Casse previdenziali nel fondo Atlante, che compra i crediti deteriorati. Infine, come secondo argomento importante della settimana, torniamo a discutere del prezzo del petrolio, che da qualche tempo ha frenato la propria ascesa.

Leggi tutto/See full article >

26 Luglio 2016 - Stefano Puppini

I grandi cicli finanziari

Le obbligazioni sono strumenti di debito che prevedono una cedola ricorrente e la restituzione del capitale iniziale ad una data prestabilita coincidente con la scadenza dell’emissione. Le azioni sono strumenti di capitale che possono prevedere un dividendo ricorrente e che, a differenza delle obbligazioni, non prevedono il rimborso perché non hanno una scadenza temporale. Queste diverse caratteristiche determinano anche un diverso profilo di rischio, in generale minore per le obbligazioni rispetto alle azioni.

Leggi tutto/See full article >

23 Luglio 2016 - Giorgio Arfaras

Asset Allocation – Luglio 2016 (seconda parte)

Nelle ultime settimane non si sono registrati dei mutamenti nell'universo finanziario, mentre sono emerse con forza le vicende esterne: tre episodi di sangue in Europa, un colpo di stato in Turchia, e la candidatura ufficiale di Trump alle presidenziali.

Leggi tutto/See full article >

22 Luglio 2016 - Stefano Puppini

La paura dei derivati - II

Se si passa dai derivati sul pieno di benzina della nostra automobile (vedi La paura dei derivati – I) ai derivati sulle obbligazioni governative e societarie le cose ovviamente si complicano. Per farlo analizziamo i dati di Deutsche Bank, banca molto esposta e fonte di particolari attenzioni proprio per i rischi impliciti in queste poste di bilancio.

Leggi tutto/See full article >

21 Luglio 2016 - Stefano Puppini

La paura dei derivati - I

Nelle difficoltà che stanno attraversando le banche europee serve distinguere elementi che tendono a confondersi e a generare sovrapposizioni improprie. La confusione maggiore riguarda l’associazione di tre diverse componenti problematiche dei bilanci bancari: i derivati, gli strutturati e le sofferenze. A queste si possono sommare altre sottovoci (attivi di livello 3, titoli tossici, crediti deteriorati) ma che per semplificazione si possono considerare come dei sottoinsiemi delle tre principali componenti.

Leggi tutto/See full article >

Diventa nostro amico su Facebook

Prossimi eventi

Ricerche e Progetti

Biblioteca F. Guerrini

biblioteca guerrini

 Dotata di oltre 9.000 volumi, offre una documentazione unica in Italia sul pensiero liberale contemporaneo.