Ricerche e Progetti

Ancora sul Terrorismo

Sul Terrorismo Lettera Economica ha sostenuto che esso non avrebbe avuto un impatto significativo sui mercati finanziari, perché sono molti pochi quelli che credono che l'Occidente possa sottomersi all'Islamismo - messo mai che questo sia il punto (1) – perchè non rinunceremo alla “Società aperta” (2), e perchè l'economia si ricostruisce velocemente dopo gli attentati (3).

La conclusione dei nostri lavori è stata perciò quella del modesto o nullo impatto del Terrorismo sui mercati finanziari. I quali hanno ben altri (come si usa dire) problemi da affrontare, e sono proprio questi ultimi ad alimentare l'incertezza (4). Gli attentati intanto continuano – ultimo è quello di giovedì scorso a Nizza - intanto che la Turchia sembra accelerare – dopo il colpo di stato fallito di venerdì scorso (5) - il proprio allontanamento dal Laicismo e quindi da una possibile integrazione con l'Europa. L'Unione Europea sta perdendo a Occidente la Gran Bretagna ed a Oriente la Turchia.

Possiamo ancora sostenere questa tesi del modesto o nullo impatto del Terrorismo sui mercati finanziari? Alla fine – se discutiamo del Terrorismo come vicenda isolata - sì, ma, se complichiamo la vicenda, no. Il “malessere” - che c'è ed è vero (6) - è alimentato anche dal Terrorismo, che è visto da molti come il frutto perverso delle migrazioni. Si intende qui il Terrorismo che colpisce solo l'Occidente, mentre il Terrorismo miete molte più vittime da altre parti.

Dopo il Brexit, si avranno ad ottobre le elezioni presidenziali in Austria, e il referendum in Ungheria sulla chiusura delle frontiere, ed, infine, a novembre le elezioni presidenziali negli Stati Uniti. Il Terrorismo – visto come frutto perverso delle migrazioni - è un argomento che può spostare i voti nella direzione della ribellione verso le élite che hanno guidato sia la globalizzazione sia l'unità europea (7), (8). In questo senso, ossia per canali indiretti, il Terrorismo può alimentare l'incertezza e quindi diventare una pressione negativa sui mercati finanziari.

1 - http://www.centroeinaudi.it/agenda-liberale/articoli/4376-il-jihad-%C3%A8-un-lavoro-da-ingegneri.htmlhttp://www.centroeinaudi.it/agenda-liberale/articoli/4297-i-jihadisti-sono-come-i-bolscevichi.html

2 - http://www.centroeinaudi.it/lettera-economica/articoli-lettera-economica/commenti/4258-eurabia-e-societ%C3%A0-aperta-2.html

3 - http://www.centroeinaudi.it/lettera-economica/articoli-lettera-economica/commenti/4371-terrorismo-e-finanza.html

4 - http://www.centroeinaudi.it/cerca.html?gsquery=asset+allocation

5 - http://www.limesonline.com/10-articoli-per-capire-il-contesto-del-golpe-fallito-in-turchia/93182

6 – http://www.centroeinaudi.it/le-voci-del-centro/send/2-le-voci-del-centro/881-da-dove-viene-il-malessere-del-ceto-medio.html;

7 - http://www.centroeinaudi.it/le-voci-del-centro/send/2-le-voci-del-centro/933-se-la-protesta-trova-facili-capri-espiatori.html

8 - http://www.centroeinaudi.it/le-voci-del-centro/send/2-le-voci-del-centro/943-i-conti-del-suicidio-britannico.html

Commenti

Prossimi eventi

Diventa nostro amico su Facebook

Ricerche e Progetti

logo RGR medio

  • Recuperare la rotta é il titolo del XVIII Rapporto «Giorgio Rota» su Torino, presentato il 7 ottobre alla Biblioteca Nazionale.

lpf logo

Biblioteca F. Guerrini

biblioteca guerrini

 Dotata di oltre 9.000 volumi, offre una documentazione unica in Italia sul pensiero liberale contemporaneo.