Il Centro Einaudi

Comitato Studi

Immagine-contatto

Maurizio Ferrera

Direttore scientifico del Laboratorio di Politica Comparata e Filosofia Pubblica (LPF) e membro del comitato direttivo del Centro Einaudi. È professore di Scienza politica all’Università degli Studi di Milano. Fa parte dello “High Level Expert Group on Social Investment Policies in the European Union” presso la Commissione Europea nonché del comitato direttivo di riviste quali, fra l’altro, “Comparative Political Studies”, “Journal of European Social Policy”, “International Review of Administrative Sciences”, “European Political Science Review”, “Rivista italiana di scienza politica”, “Biblioteca della libertà”. Editorialista del “Corriere della Sera”, è autore di numerose pubblicazioni; fra quelle recenti, segnaliamo Modelli di solidarietà (1993), Le trappole del welfare (1998), Salvati dall’Europa? (con E. Gualmini, 1999),The Future of Social Europe: Recasting Work and Welfare in the New Economy (con A. Hemerijck e M. Rhodes, 2000), Welfare State Reform in Southern Europe (a cura di, 2005), The Boundaries of Welfare. European Integration and the New Spatial Politics of Solidarity (2005), The European Welfare State: Golden Achievements, Silver Prospects (in “West European Politics” n. 1-2, 2008), A Less Fragile, if More Liberal Europe (in “European Political Science” n. 2, 2009), National Welfare States and European Integration: In Search of a “Virtuous Nesting” (in “Journal of Common Market Studies” n. 2, 2009), Rivisitare Max Weber: ontologia, conoscenza, politica e valori (in “Rivista italiana di scienza politica” n. 2, 2012), “Solidarity in Europe after the crisis“, in Constellations. An international Journal of critical democratic theory, June 2014. Nel 2013 Maurizio Ferrera ha vinto un advanced grant dello European Research Council per il progetto di ricerca quinquennale 'Reconciling Economic and Social Europe' (RESCEU). Il progetto e' svolto in collaborazione fra il Centro Einaudi e l'Universita degli Studi di Milano.

Contatto >

Immagine-contatto

Massimo Occhiena

Massimo Occhiena è Professore Ordinario di Diritto amministrativo nell’Università degli Studi di Sassari - Dipartimento di Giurisprudenza. È fondatore del Seminario permanente sul Diritto amministrativo - Gruppo di Reggio Calabria (2000), dell’Asociación italo-argentina de Profesores de Derecho administrativo (2007) e dell’ASDPC - Associazione degli Studiosi del Diritto e del Processo Contabile (2014), di cui è Segretario. È socio dell’AIDU - Associazione Italiana di Diritto Urbanistico. Componente della Commissione per la redazione della normativa sulle class action (2008) e della Commissione per la stesura del nuovo codice dei processi Corte dei conti (2016). La produzione scientifica conta numerose pubblicazioni scientifiche (107) tra monografie, volumi curati e coordinati, saggi, articoli, commenti, voci enciclopediche, traduzioni di opere scientifiche, note e osservazioni a sentenza. Collabora a numerose riviste scientifiche e di divulgazione giuridica e ha collaborato a Il Sole-24 Ore. Relatore in (98 ca.) convegni e seminari scientifici nazionali e internazionali, organizzati da Università, istituzioni pubbliche, istituti di ricerca e fondazioni pubblici e privati. 
È avvocato amministrativista iscritto all’Ordine degli Avvocati di Torino.

Contatto >

Immagine-contatto

Giuseppe Russo

Giuseppe Russo è un economista professionista. Al Centro Einaudi è stato responsabile di ricerche e ha collaborato, con Mario Deaglio e poi con Mario Valletta, a diverse edizioni del Rapporto BNL/Centro Einaudi sul risparmio e sui risparmiatori in Italia (dall’XI al XVIII, 1993-2000); dal 2011  cura l’Indagine sul Risparmio e sulle scelte finanziarie degli italiani che il Centro Einaudi realizza annualmente in collaborazione con Intesa-San Paolo. Ha fondato e dirige STEP Ricerche, società di studi economici applicati. È stato docente dal 1987 al 2009 di materie economiche e finanziarie presso il Politecnico di Torino. Ha esperienza di modelli quantitativi sulle interdipendenze settoriali applicati all’economia regionale. Nel 2003 ha curato, con Pietro Terna, I numeri per Torino, e nel 2005 Produrre a Torino e nel 2011 Innovare in Piemonte. Contribuisce dal 2011 al Rapporto sull'Economia globale e l'Italia curato da Mario Deaglio.

 

Contatto >

Immagine-contatto

Stefano Sacchi

Stefano Sacchi (Torino, 1971) è presidente dell'Inapp, l'Istituto Nazionale per l'Analisi delle Politiche Pubbliche che da dicembre 2016 ha preso il posto dell'Isfol, di cui è stato commissario straordinario. Docente di Scienza politica all'Università di Milano e non-resident fellow del Collegio Carlo Alberto dove in passato ha diretto l’Unità di Ricerca sulla Governance Europea (URGE) e creato il Master in Public Policy and Social Change (MAPS). Laureato in Economia politica all’Università Bocconi di Milano, ha conseguito il Dottorato di ricerca in Scienza politica all’Università di Pavia. Ha tenuto corsi e conferenze in varie università del mondo, incluse Princeton , NYU, Toronto, Tokyo University e Waseda. È stato visiting scholar a UC Berkeley, University of Southern Denmark e Cornell University. Nel 2014 ha detenuto la prestigiosa Luigi Einaudi Chair della Cornell University e nell’estate 2016 è stato il primo visiting scholar del nuovo Jean Monnet Chair program presso la University of Washinton a Seattle. È membro del comitato scientifico di varie istituzioni di ricerca. È autore di oltre cinquanta pubblicazioni nel campo delle politiche sociali e del lavoro in Italia e in Europa, con un forte impatto sulle politiche pubbliche reali. Ha preso parte al gruppo di lavoro sul reddito minimo costituito dal governo Letta e in seguito, come consulente del Ministro Poletti, ha curato la riforma degli ammortizzatori sociali nel quadro del Jobs Act. È stato membro del gruppo di esperti su welfare e lavoro della Presidenza del Consiglio sino a dicembre 2016.

Contatto >

Prossimi eventi

23 Nov
Sala "Norberto Bobbio" - Torino
21 Nov
Grattacielo Intesa Sanpaolo - Torino

Diventa nostro amico su Facebook

Ricerche e Progetti

logo RGR medio

  • Recuperare la rotta é il titolo del XVIII Rapporto «Giorgio Rota» su Torino, presentato il 7 ottobre alla Biblioteca Nazionale.

lpf logo

Biblioteca F. Guerrini

biblioteca guerrini

 Dotata di oltre 9.000 volumi, offre una documentazione unica in Italia sul pensiero liberale contemporaneo.