La leva bancaria si sta riducendo in Europa. Si ha inoltre una crescita del livello dei rating: le obbligazioni private che scendono nella classifica dei rating si sono notevolmente ridotte, mentre sono cresciute quelle che salgono.

Oltre a essere incompleto, il Pil è anche impreciso, non è adatto ai tempi rapidi delle decisioni di oggi e per giunta arriva in ritardo. Quanto meno si deve integrare con altri indicatori. Proprio usandoli, in questi giorni, emerge un dubbio: e se fossimo al vertice del ciclo? Pubblicato in origine su: http://bepperusso.com/topping-the-business-cycle/ il 16 ottobre 2015

L’agenzia Bloomberg ha riportato la notizia secondo cui il ministero delle finanze svizzero avrebbe richiesto alle banche di raggiungere un livello di leva non inferiore al 5%. La leva è il rapporto tra il Patrimonio Netto Tangibile e il Totale Attivo Tangibile.

Il livello particolarmente basso dei tassi a breve e a lungo termine che sta caratterizzando l’attuale scenario dei mercati finanziari è un fenomeno nuovo e al quale diverse istituzioni pubbliche e private cercano di dare una interpretazione che permetta di coglierne le ragioni e fornire qualche prospettiva.

Da almeno un paio di anni l’auto elettrica mostrava di essere prossima alla maturità tecnologica, ma stava aspettando un evento che ne determinasse un aumento della domanda, per uscire dalla nicchia e diventare prodotto di massa, così da costare meno.