Ricerche e Progetti

12 Luglio 2018 - Stefano Puppini

Globalizzazione e banche

Le banche sono sempre un caso speciale, nella buona come nella cattiva sorte. Figuriamoci se non lo sono anche adesso a proposito del tema della globalizzazione. Non ci si dovrebbe stupire poiché i postumi della Grande Crisi Finanziaria (GCF) sono ancora presenti e con una certa regolarità accadono episodi che ci ricordano la peculiarità del settore bancario.

Leggi tutto/See full article >

8 Luglio 2018 - Stefano Puppini

Due angolazioni dei mercati

Partiamo da due angolazioni molto diverse per fotografare lo stato di salute dei mercati azionari. Una prima angolazione (primo grafico) segnala differenti comportamenti delle aspettative di utili. Nello scorso trimestre, terminato il 30 giugno, la redditività attesa delle società quotate sui mercati azionari globali ha subito una decisa divaricazione.

Leggi tutto/See full article >

3 Luglio 2018 - Stefano Puppini

L’impatto di quali tariffe?

Non sono solo gli aspetti prettamente monetari a determinare una situazione di tensione tariffaria tra aree economiche, come recentemente annunciato dagli USA per l’acciaio o per le automobili e come replicato dall’Unione Europea. Ci sono elementi di natura normativa che sono meno facilmente quantificabili rispetto a un più immediatamente misurabile dazio all’importazione ma che possono assumere un peso ancora più rilevante della tariffa in sé.

Leggi tutto/See full article >

23 Giugno 2018 - Stefano Puppini

Come cambia la borsa - II

Forse è banale o forse no, ma certamente il mondo delle società quotate cambia molto più velocemente di quanto a noi sembri. Non sono fenomeni facilmente percepibili. In fin dei conti cosa cambia se oggi è quotata Apple mentre trent’anni fa era poca cosa o se non esistono più le grandi società ferroviarie d’inizio ‘900 ? I mercati azionari sono costituiti dalla Borse Valori che tali sono e tali restano, poco importa cosa contengono tanto è l’indice che conta.

Leggi tutto/See full article >

9 Giugno 2018 - Stefano Puppini

Il debito pubblico ieri ed oggi

Nel 1990 il debito pubblico italiano era di circa 670 milioni di euro, il 98% del Prodotto Interno Lordo (PIL). Il debito pubblico dei paesi dell’area Euro era poco inferiore al 60% del PIL. La vita media del debito pubblico italiano, in altre parole quanti anni mancavano mediamente alla sua scadenza, era di circa due anni e mezzo. Le valute europee erano vincolate allo SME (Serpente Monetario Europeo) con cambi fissi che potevano oscillare in una banda ristretta.

Leggi tutto/See full article >

Prossimi eventi

Diventa nostro amico su Facebook

Ricerche e Progetti

logo RGR medio

  • Recuperare la rotta é il titolo del XVIII Rapporto «Giorgio Rota» su Torino, presentato il 7 ottobre alla Biblioteca Nazionale.

lpf logo

  • WP 5/2018 Sud e lotta alla povertà: le esperienze di reddito minimo in Campania e Basilicata

  • Il progetto

rescue logo

logo euvision

Biblioteca F. Guerrini

biblioteca guerrini

 Dotata di oltre 9.000 volumi, offre una documentazione unica in Italia sul pensiero liberale contemporaneo.