Biblioteca della Libertà

Anno XLVI, n. 202, settembre-dicembre 2011

Anno XLVI, n. 202, settembre-dicembre 2011

periodicità quadrimestrale

ISSN 2035-5866

Direttore responsabile Salvatore Carrubba

Condirettori: Maurizio Ferrera, Beatrice Magni

copyright Centro di Ricerca e Documentazione “Luigi Einaudi”

Crisi e scambio politico. Impresa, territorio, comunità

Articolo completo/Full text

Crisi e scambio politico. Impresa, territorio, comunità

La bassa crescita e le perduranti difficoltà dell’economia italiana pongono il tema del disegno di un nuovo modello di sviluppo, che consenta al paese di riprendere il cammino di progresso interrotto ormai più di 15 anni fa. Se a livello macroeconomico l’obiettivo è di riequilibrare lo scambio politico «masochistico» che ha prodotto in Italia salari più bassi e prezzi più alti che nei partner europei, a livello microeconomico occorre una pervasiva reingegnerizzazione dei luoghi di lavoro fondata sulla partecipazione cognitiva dei lavoratori al processo produttivo, che va sostenuta con innovazioni tanto tecnologiche quanto organizzative. Vengono definite le linee di rinnovamento dell’impresa italiana, tenendo conto della necessità di plasmarne l’organizzazione al fine di valorizzare il capitale umano e di trasformare le qualifiche possedute dalla manodopera in competenze polifunzionali effettivamente agite. Viene analizzato il tema del riconoscimento della comunità di lavoro di appartenenza, avendo a riferimento essenzialmente l’impresa o il territorio. Il saggio evidenzia pregi e difetti di entrambe le alternative, mettendo in luce l’utilità dell’applicazione dell’art. 46 della Costituzione come necessario elemento di riequilibrio, nella contrattazione, del potere datoriale fortemente rafforzato dal nuovo contesto globalizzato.

Abstract

Ordine e regole

Articolo completo/Full text

Ordine e regole

In questo articolo si mettono a confronto la teoria delle istituzioni di Carl Menger e la teoria dell’ordine di Friedrich A. von Hayek. Seguendo Langlois, si cerca di dimostrare che le due teorie si riferiscono ad aspetti differenti. Menger focalizza la propria attenzione sull’origine delle istituzioni («organico-irriflesse» versus «pragmatiche»), Hayek sul tipo di norme che regolano differenti tipi di ordini (distinguendo tra spontanei e artificiali). Si cerca di dimostrare come l’ordine spontaneo di Hayek possa avere un’origine pragmatica piuttosto che spontanea, necessitando di un minimum di norme che potrebbe non originarsi spontaneamente. Si cerca inoltre di mettere in evidenza due grandi problemi connessi alla questione, così come impostata da Hayek: 1) la confusione tra common law e customary law, causata dall’incomprensione circa il ruolo svolto dallo stare decisis; 2) l’insufficienza dei principi di generalità e astrattezza come requisiti delle norme che dovrebbero regolare l’ordine spontaneo.

Abstract

Note in margine a «La mossa del cavallo. Verso un'economia politica liberalsocialista» di Cristiano Antonelli

Articolo completo/Full text

Note in margine a «La mossa del cavallo. Verso un'economia politica liberalsocialista» di Cristiano Antonelli

L’ultimo libro di Cristiano Antonelli getta uno sguardo al contempo critico e prospettico sulla crisi politica ed economica in cui versa l’Italia (ma non solo) al fine di segnare in modo costruttivo una via di uscita dalle pastoie del presente. Questo il merito principale del testo: la volontà di costruire, di disegnare scenari credibili, di indicare soluzioni operative, di tracciare un percorso collettivo di crescita in un periodo in cui abbondano i falsi profeti, gli apocalittici e i nichilisti di mestiere.

Abstract

Prossimi eventi

23 Nov
Sala "Norberto Bobbio" - Torino
21 Nov
Grattacielo Intesa Sanpaolo - Torino

Diventa nostro amico su Facebook

Ricerche e Progetti

logo RGR medio

  • Recuperare la rotta é il titolo del XVIII Rapporto «Giorgio Rota» su Torino, presentato il 7 ottobre alla Biblioteca Nazionale.

lpf logo

Biblioteca F. Guerrini

biblioteca guerrini

 Dotata di oltre 9.000 volumi, offre una documentazione unica in Italia sul pensiero liberale contemporaneo.