id: 28 - catid: 239

1970-1979
Un decennio di sviluppo

Nel corso degli anni Settanta il Centro conosce una fase di significativo ampliamento delle attività, merito della credibilità conquistata nel primo quinquennio di vita e dell'impegno di Fulvio Guerrini che svolgerà non soltanto il ruolo di Segretario generale fino al 1979, ma anche quello di direttore di «Biblioteca della libertà» dal 1970 al 1977 (affiancato in questo compito da Giovanna Zincone).


Mentre prosegue l'attività di diffusione del pensiero liberale e di elaborazione teorica, anche in virtù dell'emergere della crisi politico-economica degli anni Settanta si accentuano le iniziative di analisi, studio e riflessione empirica sulla condizione e l'evoluzione della società e dell'economia italiana.


Sotto il profilo delle tematiche, infatti, sia le ricerche prodotte che le attività seminariali sono particolarmente attente ai problemi dell'organizzazione dello Stato, alla riforma dei corpi politici e del sistema istituzionale. In questo senso devono essere inserite le ricerche di Domenico Fisichella sul rapporto tra sviluppo democratico e sistemi elettorali, di Roberto Crespi sul finanziamento pubblico ai partiti, la Commissione di studio sulla riforma dello Stato presieduta da Giovanni Leone, l'indagine sulla possibile articolazione per agenzie della pubblica amministrazione del 1971, il gruppo di studio che, a partire dall'implementazione delle Regioni porterà nel maggio del 1975 al convegno di Torino sull'organizzazione, i bilanci e le funzioni dell'istituto regionale.


Ancora sotto il profilo politico-istituzionale, appaiono particolarmente significative le ricerche curate da Valerio Zanone sul liberalismo moderno e di Giovanna Zincone sulla struttura e il ruolo dei partiti politici, mentre esce nell'estate del 1974 il numero monografico di «Biblioteca della libertà» dedicato alle problematiche, alle prospettive e ai limiti della politica di "compromesso storico".


La fine del miracolo economico e lo scoppio della crisi degli anni Settanta portano il Centro Einaudi a concentrare una parte rilevante delle attività, delle ricerche e delle pubblicazioni sui temi di carattere più prettamente economico.

 

Radici e Libertà • 50 anni di Centro Einaudi

© 2014 Centro Einaudi - ISBN 978-88-909417-2-6

- 1 -

id: 29 - catid: 239

segue 1970-1979 - Un decennio di sviluppo

 

In questo senso, particolarmente rilevanti sono i lavori di Riccardo Chiaberge e Paolo Zannoni sul ruolo del sindacato e sulle relazioni industriali in Italia e in Europa, le ricerche di Veniero Del Punta sulla programmazione economica, di Nardi sui finanziamenti regionali e comunitari, di Mario Deaglio sul rapporto tra industria pubblica e industria privata.

 

Particolarmente importanti le prime indagini di Giorgio Rota sul rapporto tra inflazione e i limiti della crescita economica italiana che anticipano un altro tema destinato a essere compiutamente affrontato dalla politica e dalla società italiana oltre dieci anni dopo.


Nel 1972, il Centro pubblica come supplemento al numero 37/38 di «Biblioteca della libertà» il rapporto speciale curato da «The Economist» intitolato Italia: un miracolo incompleto. Oltre a offrire un importante strumento di dibattito al pubblico italiano, la traduzione e la pubblicazione del rapporto consentono anche di dimostrare come alcune delle problematiche parzialmente anticipate nelle riflessioni del Centro Einaudi tra il 1964 e il 1969 relative ai limiti dello sviluppo italiano siano diventate, alla luce degli effetti della crisi dei primi anni Settanta, di stretta attualità.


L'ampliamento delle tematiche e delle attività del Centro porta anche alla necessità di ricercare una più efficace organizzazione interna in grado di valorizzare le competenze e coordinare le diverse attività di studio o editoriali; alla metà del decennio nascono così gli "Archivi di documentazione operativa" dedicati al sistema politico e all'economia italiana, al problema dell'inflazione, alle relazioni internazionali funzionali al lavoro dei ricercatori e dei collaboratori, mentre il tentativo di strutturare l'organizzazione interna passa attraverso la formazione dei cosiddetti "Dipartimenti di studi" su diverse tematiche: studi politici (coordinato da Giuliano Urbani e Giovanna Zincone), studi economici (coordinato da Mario Deaglio e Giorgio Rota), studi sindacali (coordinato da Giuliano Urbani), studi internazionali (coordinato da Giorgio Frankel), studi regionali e piemontesi (coordinato da Valerio Zanone), studi sul territorio (coordinato da Attilio Bastianini, Guerrino Savio).

Radici e Libertà • 50 anni di Centro Einaudi

© 2014 Centro Einaudi - ISBN 978-88-909417-2-6

- 2 -

id: 30 - catid: 239

segue 1970-1979 - Un decennio di sviluppo

 

A partire dal 1971 il Centro comincia anche ad assegnare le prime borse di studio per giovani ricercatori sulle tematiche legate allo sviluppo economico o all’organizzazione politica e istituzionale a livello nazionale o locale.

 

Tra il 1970 e il 1979 si allargano inoltre le collaborazioni con gli altri istituti di ricerca e culturali italiani e stranieri, tra questi in particolare con la F. Neumann Stiftung di Bonn, l’Institute for Economic Affairs di Londra, la Foundation for Economic Education di New York, la Fondazione Pastore di Roma, la Johns Hopkins University di Bologna, gli uffici studi di Cgil, Cisl e Uil.

 

In questo decennio inizia anche l’attività di consulenza del Centro per la realizzazione di progetti, ricerche e seminari organizzati da altri enti, mentre esce nel 1976 il rapporto su “Le principali società piemontesi” curato per la Camera di Commercio di Torino da Mario Deaglio.

 

Da questa significativa mole di lavoro discende anche la necessità di una diversa e più ampia attività editoriale da parte del Centro Einaudi. Le collane avviate nel corso degli anni Sessanta sono così accompagnate da Pubblicazioni e papers, frutto delle Attività di ricerca dei vari gruppi di lavoro, in alcuni casi destinati a essere rivisti e ampliati per iniziative propriamente editoriali.

 

Mentre prosegue la collaborazione con la casa editrice Sansoni per la pubblicazione della collana della "Biblioteca del Centro di Ricerca e Documentazione Luigi Einaudi", a partire dal 1975 la rivista «Biblioteca della libertà» viene strutturata su numeri monografici dedicati a tematiche di attualità politica ed economica. Dal 1976 si avvia, inoltre, una nuova collana editoriale, pubblicata dal Centro Einaudi e intitolata "Quaderni di Biblioteca della libertà".

Radici e Libertà • 50 anni di Centro Einaudi

© 2014 Centro Einaudi - ISBN 978-88-909417-2-6

- 3 -

Prossimi eventi

Diventa nostro amico su Facebook

Ricerche e Progetti

logo RGR medio

  • Recuperare la rotta é il titolo del XVIII Rapporto «Giorgio Rota» su Torino, presentato il 7 ottobre alla Biblioteca Nazionale.

lpf logo

Biblioteca F. Guerrini

biblioteca guerrini

 Dotata di oltre 9.000 volumi, offre una documentazione unica in Italia sul pensiero liberale contemporaneo.