2019

Diritto Cosmopolitico e Demoicracy: un’alternativa per una costituzione europea?

WP-LPF 6/19

Categoria/Category
WP-LPF 2019
Editore/Publisher
Centro Einaudi
ISBN:
978-88-94960-00-6
Luogo/City
Torino
Articolo completo/Full text
WP-LPF_6_2019.pdf

Abstract

Nel seguente working paper articolo una riflessione sullo sviluppo delle moderne teorie ad impronta cosmopolita, con particolare riguardo nei confronti del contesto europeo, seguendo l'analisi e  l'interpretazione di Tassin (Tassin, 2003)  in riferimento al rapporto tra straniero e cittadino e al concetto stesso di cittadinanza, nonché la recente prospettiva politico-sociale di una Costituzione europea sulla base di una demoi-cracy (Cheneval e Nicolaidis, 2016), con lo scopo di esaminare la percorribilità di una terza via, alternativa al federalismo e ad un approccio di tipo intergovernativo, al fine di stabilire un equilibrio tra il concetto di nazionale ed europeo. Nell'ultima parte esaminerò la prospettiva di Ronzoni (2016), la quale rende evidenti gli aspetti contraddittori di una proposta filosofica che non può discostarsi in maniera risolutiva da modelli ad impronta interstatale o federale.