Gli ultimi dati dell'Istat dicono che i poveri assoluti sono ancora 5 milioni, di cui oltre 1.3 milioni minori. I più colpiti restano giovani, famiglie con figli e stranieri. Al Mezzogiorno la maglia nera.

Abbiamo l'andamento congiunturale e gli andamenti strutturali. Il primo è quello sul deficit, il debito, e i vincoli dell'Unione. In questo primo caso si può pensare – e non è poi così difficile - ad una via d'uscita temporanea che non aggravi troppo lo stato delle cose. Il secondo è quello del “nanismo” delle imprese e della Questione Meridionale. In questo secondo caso i nodi da sciogliere sono ben più complessi. Di questi argomenti parleremo ad un incontro con gli imprenditori.

La responsabilità sociale d’impresa (o Corporate Social Responsibility) è parte dell’Agenda dell’Unione Europea dal Consiglio Europeo di Lisbona del marzo 2000 ed è considerata uno strumento strategico per la realizzazione di una società competitiva e coesa.

Leggi tutto/See full article >

Era il 2016 quando il Fondo Monetario Internazionale, in uno studio specifico sul sistema finanziario tedesco (*), segnalava la pericolosità di Deutsche Bank (DB) per la stabilità finanziaria globale. Le fitte relazioni della prima banca tedesca con le altre principali banche sistemiche, insieme alla mole di derivati di dubbio valore e agli attivi illiquidi, erano alla base delle severe considerazioni.

A sostenerlo è una recente indagine di Federcontribuenti, la quale sottolinea anche come siano aumentate le richieste al Banco Farmaceutico Onlus.